Pronti ad esportare in Russia il Made with Italy?

Pronti ad esportare in Russia il Made with Italy?

Pronti ad esportare in Russia il know-how italiano piuttosto che prodotti? Il sistema economico russo sta cambiando con la nascita di nuove produzioni.
Siamo infatti nella nuova era dell’economia, in cui la Russia ha smesso di identificare se stessa come la grande terra del gas e degli acquisti a dismisura e sta attivando azioni per diventare una potenza manifatturiera che compete sullo scenario mondiale. Questa evoluzione è il frutto delle sanzioni europee e della politica interna avviata da Putin che vede la grande potenza mondiale diventare più autonoma nel sistema delle importazioni.
L’avvio dell’industria manifatturiera necessita non solo di capannoni e risorse, ma anche di competenze tecniche, di risorse umane altamente specializzate che la Russia ora importa dall’estero.

Come possono le imprese italiane porsi ed imporsi nel mercato del know-how?

Ricordiamo che lo scorso marzo l’Italia ha siglato con la Russia un memorandum per l’istituzione di una cabina di regia volta ad accompagnare le nostre imprese che vogliono sviluppare il proprio business direttamente nel territorio. Sull’esempio di competitor europei come Francia e Germania, con questo accordo si intende promuovere strategie di cooperazione bilaterale e opportunità di business.

Dunque in questo momento l’esportazione di beni e prodotti Made in Italy in alcuni settori si sta sostituendo all’esportazione del Made with Italy.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi